Scarpe Da Corsa Per Donna Jogging Running Leggero Leggero Easy Walking Scarpe Da Corsa Casual Sport Comfort Running Bassotto Ossa Impronte E Ciotole Multi 1 vSCRmBNipD

B076Z9PJ7D
Scarpe Da Corsa Per Donna Jogging Running Leggero Leggero Easy Walking Scarpe Da Corsa Casual Sport Comfort Running Bassotto, Ossa, Impronte E Ciotole Multi 1
  • scarpe
  • eva
  • importati
  • Ideato per la moda femminile, elegante e personalizzata.
  • tomaia flywire, a forma di 3-d, incredibilmente leggera e resistente.
  • suola eva, anti-shake, anti-calore, anti-umidità, anti-corrosione, antiscivolo, facile da pulire.
  • curva del piede ergonomicamente snella, che indossa morbidi e confortevoli.
Scarpe Da Corsa Per Donna Jogging Running Leggero Leggero Easy Walking Scarpe Da Corsa Casual Sport Comfort Running Bassotto, Ossa, Impronte E Ciotole Multi 1 Scarpe Da Corsa Per Donna Jogging Running Leggero Leggero Easy Walking Scarpe Da Corsa Casual Sport Comfort Running Bassotto, Ossa, Impronte E Ciotole Multi 1 Scarpe Da Corsa Per Donna Jogging Running Leggero Leggero Easy Walking Scarpe Da Corsa Casual Sport Comfort Running Bassotto, Ossa, Impronte E Ciotole Multi 1 Scarpe Da Corsa Per Donna Jogging Running Leggero Leggero Easy Walking Scarpe Da Corsa Casual Sport Comfort Running Bassotto, Ossa, Impronte E Ciotole Multi 1 Scarpe Da Corsa Per Donna Jogging Running Leggero Leggero Easy Walking Scarpe Da Corsa Casual Sport Comfort Running Bassotto, Ossa, Impronte E Ciotole Multi 1
O nline L inguistic S upport
Scarpe Da Donna Carolbar Retro Comfort Casual Casual Nere
Santimon Mens Oxford In Pelle Brogue Dress Nero Scarpe Oxford eusfYytr
Scuola Nazionale Coop
Idifu Donna Elegante Piattaforma Alti Tacchi Chunky Da Sposa Con Cerniera Laterale Nera

Caparros Donna Gazelle Open Toe Slingback Dorsay Pumps Oro Metallizzato

Pubblicato il Pompe Del Vestito Da Pesca Del Marc Di Marc
di crimayer | Donne Piacevoli Ado1008sq / G / Gch Boot Paillettes Blu Blu Cromato

Come è possibile che un comportamente stigmatizzante si trasfomi in un fenomeno di moda e di massa?

Le variabili che intervengono sono molteplici: innanzitutto una maggiore informazione e divulgazione della pratica stigmatizzata che ci aiuti a comprendere e a conoscere ciò che è considerato “diverso”. Un esempio ci è fornito dal mondo islamico: la tradzione – obbligo delle donne di indossare il velo si è trasformato oggi in un fattore di moda legato ad una scelta libera e consapevole, di una classa media emergente.

Un comportamento stigmatizzante di pochi può essere ritenuto attraente, e quindi adottato da parte di un gruppo che esercita un potere, dominio (opion leaders) sociale ed economico, e che viene preso in considerazoine dai cosumatori che lo trasformano in un comportamento di massa destigmatizzandolo. Un esempio il tatuaggio, simbolo di trasgressione di soggetti ribelli fino a non molti anni fa, è divenuto oggi fenomeno di moda grazie alla veicolazione di personaggi famosi, quali attori, cantanti, campioni dello sport ecc.

In questi ultimi 10 anni abbiamo visto destigmatizzare la visione “virile” dell’uomo attraverso messaggi pubblicitari e grazie all’ampliamento dei prodotti presenti sugli scaffali della grande distribuzione. Prima si commercializzavano beni che enfatizzavanao la virilità dell’uomo (Denim after shave “L’uomo che non deve chieder mai!”); oggi siamo passati ad una visione più femminile che ricerca benessere e cura del corpo attraverso creme antirughe, coloranti per capelli (just for man).

Nel processo di destigamtizzazione la grande distribuzione può assumere quindi un ruolo importante: ne sono stati un esempio i diversi prodotti anticoncezionali, assorbenti che da prodotti tabu sono diventati prodotti di acquisto meno problematico.

La sfida di oggi può essere legata all’offerta di prodotti alimentari etnici, che fino ad ora venivano commercializzati solo da negozi specializzati e frequentati da alcuni target di consumatori. Ad esempio abbiamo assistito alla diffusione della cucina giapponese (sushi) che da prodotto di nicchia è diventato prodotto di moda. La novità del momento è l’introduzione nella grande distribuzione della vendita della carne trattata, macellata secondo le regole della religione islamica.

Ostetricia e ginecologia

Facciamo chiarezza sul nuovo contraccettivo sottocutaneo (1)

Yiruiya Uomo Stivali Da Neve Antiscivolo Con Completamente Foderato In Pelliccia Alta Cima / Basso In Alto Tutto Blu rctof9
agosto 26, 2011

Come annunciato nell’articolo pubblicato in data 24 agosto 2011 dal titolo “Il contraccettivo sottocutaneo arriva anche in Italia” , proponiamo di seguito le risposte alle domande più frequenti che le donne italiane si pongono in relazione all’inserimento del bastoncino sotto cute.

“Il contraccettivo sottocutaneo arriva anche in Italia”

Si tratta di un bastoncino morbido , flessibile, lungo 4 cm e largo 2 mm, che viene inserito a livello sottocutaneo nella parte interna del braccio. È realizzato con una plastica speciale denominata etinil-vinil-acetato e al suo interno contiene il principio attivo, un ormone progestinico chiamato etonogestrel . L’impianto è stato pensato per rilasciare in maniera continua una piccola dose di questo ormone, sufficiente ad inibire completamente l’ovulazione ed evitare quindi gravidanze per un periodo di tempo fino a 3 anni.

bastoncino morbido plastica speciale etinil-vinil-acetato etonogestrel

L’ etonogestrel è un metabolita attivo del progestinico desogestrel, molecola di provata efficacia utilizzata anche in altri contraccettivi, che inibisce completamente l’ovulazione , prevenendo il picco di LH di metà ciclo. Previene la maturazione della cellula uovo nelle ovaie e il suo rilascio a metà ciclo. L’ormone contenuto nel contraccettivo sottocutaneo ispessisce inoltre il muco cervicale , rendendo più difficile il raggiungimento della cellula uovo da parte degli spermatozoi.

inibisce completamente l’ovulazione Previene la maturazione della cellula uovo ispessisce inoltre il muco cervicale

Il contraccettivo garantisce un’ efficacia superiore al 99% per un periodo di 3 anni , più affidabile rispetto ai contraccettivi orali.

efficacia superiore al 99% per un periodo di 3 anni

La scelta del momento in cui inserirlo dipende dal tipo di contraccezione adottata fino a quel momento . Se non ha adottato alcuna contraccezione ormonale nell’ultimo mese, l’impianto dovrà essere inserito tra il primo e il quinto giorno del naturale ciclo mestruale. Nel caso di un contraccettivo ormonale combinato (pillola, cerotto, anello), l’impianto idealmente dovrebbe avvenire il giorno successivo all’ultima assunzione e, in ogni caso, entro l’ultimo giorno dell’intervallo senza pillola o della pillola placebo, cerotto o anello. Nel caso di contraccettivo iniettabile, l’inserimento dell’impianto deve avvenire lo stesso giorno dell’iniezione successiva. Le donne che utilizzano la pillola solo progestinica possono richiedere l’inserimento dell’impianto in qualunque giorno.

Dipartimento di Scienze Biomediche e Biotecnlogiche Cittadella Universitaria, Via S. Sofia 97 Direttore: Prof. Filippo Drago

Contatti

Dott.ssa Aiello (Segreteria) Email: [email protected] Telephone: +39 095 4781351

Sig. Gaetano Pacino Email: [email protected] Telephone: +39 095 4781352

Via Santa Sofia n. 97 95123 Catania

George Pacini Designer Donna 7249 Tacco Basso In Pelle / Scarpe Casual
Tutti i i diritti riservati @ 2015 - Dario Molino